Ministeri interni

I “ministeri interni”, oltre a rappresentare un incarico affidato dall’Équipe formativa ad ogni seminarista, sono un’occasione per crescere insieme, come Comunità, nella carità, nella collaborazione e nell’unità. Manifestano la fiducia, da parte dei Formatori, per sviluppare doni e talenti, naturali e spirituali, per il bene comune. Ad ognuno dei seminaristi è richiesto, pertanto, grande senso di responsabilità, fedeltà, umiltà e generosità. L’animazione e la crescita della Comunità dipendono fortemente dall’impegno con cui i vari ministeri vengono esercitati e dalla loro interazione.

Ministeri di coordinamento. Svolgono incarichi di riferimento per la vita della Comunità; articolano i servizi particolari secondo una turnazione equilibrata.

Ministeri per gli ambienti. Curano specifici ambienti del Seminario, sensibilizzando gli altri Seminaristi al rispetto delle cose e dei luoghi comuni. Riguardano la sagrestia, la sala ristoro, le sale di lettura della Biblioteca Painiana (sala quotidiani e sala “G. Marra”). Il gruppo “accoglienza e ambienti”, inoltre, provvede ad accogliere i gruppi che visitano il Seminario.

Ministeri per le comunicazioni. Gestiscono le comunicazioni del Seminario con l’esterno, il sito internet, le fotografie, i social network, le pubblicazioni a carta stampata. Curano, inoltre, l’archivio fotografico e il laboratorio stampa.

Ministeri per le attività comunitarie. Articolano le attività quotidiane della Comunità, secondo il calendario e l’orario. Organizzano momenti comuni, raccolgono i contributi dei Seminaristi per le spese extra, dispongono la pulizia del Seminario, provvedono alle necessità di chi è ammalato.

Ministeri di animazione. Si occupano di animare, attraverso un lavoro di programmazione e di proposta, la dimensione culturale, sociale, liturgica della Comunità, facendo attenzione anche alla formazione missionaria e all’animazione vocazionale che il Seminario conduce presso le parrocchie e i gruppi pastorali.

error: Content is protected !!